Campagna tesseramento 2021

Dal I^ gennaio è aperto il TESSERAMENTO per l’anno associativo 2021.

Per chi già era associato nel 2020 e desidera rinnovare l’affiliazione basterà:

  • versare la quota tramite bonifico bancario al numero Iban IT28G0306909606100000164781 indicando nella causale la dicitura: “Quota Associativa anno 2021 dei Sigg…. “ (riportando nome/cognome degli associati).

I nuovi associati invece dovranno:

Le quote associative per il 2021 sono:

 25  euro quota associato Ordinario

100 euro quota associato Sostenitore

200 euro quota associato Benemerito

500 euro quota associato Benefattore.

La quota d’iscrizione per i minori al gruppo “Generazione Noonan X” è di 5 euro. 

Terminato l’iter, dopo l’approvazione del Consiglio Direttivo, verrete inseriti nel libro degli associati e riceverete via email la tessera.

La quota associativa è annuale e rinnovabile, scade il 31 dicembre di ogni anno.

Il tesseramento, come previsto dal Regolamento Interno, resta aperto per tutto l’arco dell’anno. Si ricorda che per aver diritto di voto all’assemblea annuale degli associati, da farsi entro il 31 aprile di ogni anno (termine max di legge per approvare il bilancio dell’anno precedente), il versamento della quota dovrà avvenire entro il termine max del 31 gennaio.

Per continuare le nostre attività d’incontro con i medici e/o professionisti, creare momenti di confronto ed arricchimento, formazione e crescita e per supportare la ricerca abbiamo bisogno di voi e del vostro supporto.

Aiutateci a crescere, continuate a sostenerci. Grazie!

Per ulteriori info visitate il sito www.sindromedinoonan.org

o scrivete a tesseramento@sindromedinoonan.org

#MAIPIÙSOLI

Documento condiviso dal Comitato Scientifico in merito alla vaccinazione al COVID 19

In merito alla VACCINAZIONE al COVID-19 il documento condiviso dai membri del nostro Comitato Scientifico in risposta al alcuni dei più frequenti quesiti emersi in questo frangente così delicato.

Buona lettura!

Domande riportate nel documento condiviso

 Certamente sì, non vi sono differenze sostanziali con la popolazione generale.

 Il problema legato alla popolazione sotto i 16 anni, le donne in gravidanza e in allattamento è che
la sperimentazione non è stata fatta su queste specifiche categorie.

Quindi non penso sia possibile effettuare vaccino sotto i 16 anni, fragili e non fino a quando la popolazione pediatrica verrà testata.

Questo è un argomento molto delicato poiché se non si vaccinano sotto i 16 anni potremmo non raggiungere “immunità di gregge”.

 Vaccinare è importante su tutta la popolazione compresi i pazienti con Sindrome di Noonan.

 Il piano vaccinale verrà probabilmente sviluppato dalle Regioni, ma questo lo valuteremo con
l’evolversi degli eventi
.

 Non pensiamo vi siano differenze tali tra i vaccini da essere correlabili in termini di indicazione
con le diverse condizioni per cui non ci sono preferenze
.